FRANCESCO PIRELLA Svolge la sua attività sperimentale di E-tipografia a Genova e si occupa di storia e critica comparativa della comunicazione stampata, tema su cui ha scritto saggi pubblicati da Marietti.

Da editore a post-editore, è firmatario insieme a Gillo Dorfles, Mario Persico ed Edoardo Sanguineti, del Manifesto dell'Antilibro (Acquasanta, 1995) che teorizza il neolibro etico. Ha precorso e tradotto la fine dell'era gutenberghiana avviando sin dagli anni '80 un autonomo discorso estetico fondato sui concetti di matrice e impronta tridimensionale.

Gallerie ed edifici pubblici, musei italiani ed esteri (Parigi, Mainz, Basilea, Berna, Milano, Napoli, Subiaco, Genova ecc.) hanno ospitato ed espongono, anche in permanenza, le sue TipoAzioni, il Totemismo gutenberghiano o la sua Tipografia in corpi mutanti.

La sua indagine sperimentale sulle morfologie tridimensionali, progressivamente estesa alle matrici antropomorfe, procede nella realizzazione del primo grande Atlante dei Codici del Mondo Reale, i cui “calchi” (Topòtipi) commutati in positive and digital (Perpetual Ikon) sono conservati presso l'ARMUS, da lui fondato e diretto, struttura pubblica della Provincia di Genova in cui è ordinata la "Raccolta gutenberghiana Francesco Pirella".


VINCENZO TAGLIASCO Insegna bioingegneria presso l'Università di Genova dal 1974, dove dieci anni dopo è diventato il primo direttore del Dipartimento di Informatica Sistemistica e Telematica e dove attualmente tiene il corso di "Coscienza ed emozioni nell'essere umano e nella macchina". Tra i massimi studiosi della coscienza in esseri naturali e artificiali, i suoi interessi di ricerca sono nelle aree della cibernetica, della bioingegneria, della robotica e dell'apprendimento.

Ha perfezionato al Massachusetts Institute of Technology la sua preparazione nel settore della coordinazione sensoriale e motoria sulle scimmie e presso la Harvard Medical School gli studi sullo sviluppo e l'apprendimento nei bambini. Tra le sue aree di indagine anche i sistemi visivi naturali e artificiali. Ha coordinato il sottoprogetto "Sensori e attuatori" del progetto finalizzato CNR sulla Robotica. E' stato presidente del Corso di laurea di Ingegneria Biomedica e delegato italiano presso l'Ocse nella Commissione per la Scienza e Tecnologia. Ha svolto incarichi di consulenza per la Commissione dell'U.E. nell'area della validazione e dell'impatto di progetti scientifici e per il Ministero dell'Università e della Ricerca Scientifica e Tecnologica. Collabora con periodici di scienza e scrive saggi.



ANNAMARIA D'URSI Laureata con una tesi in storia della scienza, studia il rapporto tra scienza, letteratura ed estetica presso il MIT di Boston. Ha scritto saggi di fantascienza e racconti per bambini. Attualmente lavora nel settore della comunicazione e della pedagogia.



MARIGLO' GARRAPA autrice e coreografa per il teatro e la danza, ha perfezionato studi sul corpo e la 'corpografia scenica' con maestri tra i quali Orazio Costa, Kazuo Ohno, Raimund Hoghe, Marcelì Antunez Roca.
E' altresì attiva nell'ambito della psicopedagogia e della didattica.



LUISA VALERIANI ordinario di Storia dell'Arte presso l'Accademia di Belle Arti di Roma, e docente di Sociologia delle Arti e dei Media presso la Facoltà di Scienze della Comunicazione dell'Università "La Sapienza" di Roma. Tra i suoi numerosi scritti si segnala il suo ultimo libro: "Dentro la Trasfigurazione. Il dispositivo dell'arte nella cibercultura (2a edizione: Moltemi, Roma 2004)